Luca January 9, 2018

È un gioco più interessante quando i grandi trionfi vengono giocati presto. Attualmente l’Inghilterra ha i suoi migliori batsmen al numero 1 e al 3 e qui hanno mostrato il resto come farlo.

E ‘stata una buona giornata per un master. Sunshine a Manchester; per una volta Misbah-ul-Haq non è riuscito a vincere il sorteggio; il campo era marrone biscotto ma Unibet piatto come un pancake e Alastair Cook e Joe Root facevano del loro meglio per prenotare il tè pomeridiano e il bed and breakfast in una partnership decisiva di 185 anni.

La palla ha oscillato poco all’inizio per i pacemaker, ma fu la dissezione esperta di Yasir Shah, il cui 10-wicket haul al Lord’s decise il primo Test, che avrebbe dato la più grande soddisfazione al camerino inglese.

non è stato di grande aiuto per Yasir, ma poi è Unibet stato il caso di Lord’s nei primi inning.Malgrado ciò, Misbah lanciò la palla a Yasir a mezzogiorno e non ci fu un po ‘di tregua per il vigoroso filatore del polso. A differenza di Lord’s, non poteva fare progressi. Qui era il vantaggio di impacchettare il primo ordine con i batsmen di classe.

Cook è un giocatore di spin meglio di quanto possa sembrare. Non c’è mai molto svantaggio quando affronta i filatori internazionali, ma dal suo debutto Test a Nagpur nel 2006 alla serie in India nel 2012, quando i suoi secoli sono stati importanti ma meno memorabili di quelli di Kevin Pietersen contro questo fastidioso Yasir, Cook ha giocato con grande sicurezza, una Unibet conseguenza delle menti più chiare.Sa esattamente come segnerà le sue corse prima che faccia la guardia.

Quindi abbiamo imparato ad aspettarci che non lampeggi nulla, anche se Cook ha segnato molto più velocemente in questa stagione del normale (questa estate il suo tasso di sciopero è stato 54 rispetto a 46 nel corso della sua carriera). Contro Yasir, la palla pericolosa di Lord’s è stata la top-spinner che si muove più veloce del previsto. Da qui la necessità di giocare direttamente a consegne dirette. Questo, naturalmente, è una seconda natura per Cook.

Venerdì la sua difesa era sicura e sicura; non c’era Unibet bisogno di imporsi alla spinner del polso con stravaganti giochi a colpi di fulmine.Ci sono alcuni giocatori che possono sconfiggere un bowler con la massiccia certezza della loro avanzata difensiva – inevitabilmente mi viene in mente Geoffrey Boycott, così come Sunil Gavaskar e Gary Kirsten.

C’era il taglio occasionale da Cook ma solo quando dato qualsiasi larghezza da Yasir; ha tagliato la palla con precisione dalle dita dei piedi e le piste sono arrivate a più di un rivolo. Quindi Yasir ha cercato di tentarlo. Ha lasciato un enorme buco in copertura extra, invitando Cook ad aprire la faccia e guidare la palla in quella direzione contro lo spin. Cook non ne voleva sapere. Se mai Yasir ha superato il limite, Cook ha optato per guidare la palla oltre la sinistra di metà immersione. Il capitano dell’Inghilterra non ha avuto un’apertura inconsistente della faccia.

Cook è stato in forma per tutta l’estate senza fare il pieno Unibet capitale.Questa volta è stato ricompensato da tre figure, il punto di riferimento che attira l’attenzione assurda. Lo stesso dicasi per Root, che ha fatto assolutamente la certezza che avrebbe incassato in questo momento.

Come Cook, Root è un giocatore di spin magistrale e uno più ovvio. Giudica la lunghezza della palla con precisione e rapidità, quindi rifiuta di lanciarti in avanti. Invece, aspetta e tira fuori il piede posteriore, chiedendo così al lanciatore di dare il massimo. Quindi si avventa con una guida misurata. I giocatori della qualità di Root possono colpire la stessa semi-raffica attraverso extra-cover o midwicket, a seconda di dove si trova il gap. La radice raggiunse questo risultato senza sforzo.

A Lord’s nel primo inning era sembrato ugualmente a suo agio, al che una raffica di slogan contro Yasir tagliò in aria. Qui ha atteso il suo tempo.Era sul 66 e non aveva colpito un limite per 46 palle; Yasir stava giocando a bowling con sei uomini sul lato opposto e un buco aperto a midwicket. Alla fine Root cadde su un ginocchio e andò a prendere una consegna irreprensibile a quel confine di midwicket come aveva cercato di fare da Lord’s. Non si preoccupò di ricominciare quella scena; un difensore è stato spostato sul lato gamba e Root ha proseguito sulla sua strada felice.

Dalle 17:00 Yasir aveva ceduto 100 punti senza prendere un wicket in 25 overs e Misbah non aveva nessun posto dove girare – a parte un paio di gentaglia di Azhar Ali. Yasir non si era lanciato così male o in modo diverso sul suo schermo da parte di Lord su una superficie leggermente più utile. La differenza era che l’Inghilterra aveva i due migliori praticanti contemporaneamente alla piega, il che rendeva la vita più facile per il resto.