Luca August 24, 2019

Il futuro di Pep è relativamente facile da prevedere. Ha ripetutamente dichiarato il suo desiderio di lavorare in Premier League, quindi stiamo aspettando notizie sui suoi colloqui con i club di Manchester o con il Chelsea. Molto probabilmente l’opzione è con i “cittadini”, poiché anche prima di venire in Baviera Guardiola potrebbe finire a Manchester City. Quando si sceglie un nuovo club, i criteri saranno gli stessi: la disponibilità di potenziali, opportunità finanziarie per rafforzare il roster, supporto gestionale e la necessità di fare sforzi per raggiungere i risultati. In uno dei comandi elencati tutto questo è. La competizione in Premier League è certamente più alta che in Bundesliga, quindi non c’è bisogno di andare lontano per una nuova sfida. E finanziariamente, è improbabile che lo spagnolo perda molto, perché tutti sanno quanto possano essere generosi i migliori club del campionato inglese.

I fan della Baviera non dovrebbero farsi prendere dal panico usando la famosa frase: “Tutto è andato – il cliente sta andando via!”. Un allenatore che ha perso la motivazione prima o poi smetterà di dare risultati. Pep guarda al futuro e per la seconda volta nella sua carriera decide di partire al culmine, non aspettando la crisi e la recessione. A volte la separazione può essere l’unica decisione giusta per entrambe le parti. Guardiola realizzerà il suo sogno e proverà la sua mano in Inghilterra, e il Bayern riceverà un nuovo allenatore che sarà abbastanza motivato da condurre il club a nuove vette.

Naturalmente, Guardiola potrebbe non funzionare con i lavori in Premier League. Ma chi lo sa per certo? La vita vale il rischio e Pep dovrebbe essere rispettato almeno per il fatto che non ha paura di farlo per la seconda volta nella sua carriera di allenatore.

Seconda venuta annullata
Ivan Zharinov condivide le emozioni del licenziamento di Jose Mourinho.

Ora puoi espirare e continuare a vivere, se sei un tifoso del Chelsea che stava disperatamente aspettando che la sua squadra preferita riguadagnasse la partita di campionato. Puoi sospirare tristemente se sei un fan di qualsiasi altro club della Premier League che avrebbe potuto aspettarsi almeno alcuni punti negli incontri con i londinesi. Puoi ridacchiare sarcasticamente, perché l’allenatore più odioso dell’Inghilterra negli ultimi anni è stato nuovamente licenziato per la sua terza stagione al timone del club: karma, destino, coincidenza, bad rock o ancora riluttanza a rimanere in un posto per molto tempo?